Attn! Always use a VPN when RSSing!
Your IP adress is . Country:
Your ISP blocks content and issues fines based on your location. Hide your IP address with a VPN!
Bonus: No download restrictions, fines or annoying ads with any VPN Purchased!
Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Rivista di studi Geopolitici

(Page 1) | 2 | 3 | .... | 6 | newer

    0 0

    A quasi tre anni dall’indipendenza, la Repubblica del Sud Sudan è uno Stato ancora da costruire. Il ventennio di guerra civile contro il Sudan ha lasciato in eredità un territorio devastato, privo delle necessarie infrastrutture come acquedotti e servizi sanitari e dove la maggior parte della popolazione non ha accesso all’assistenza medica. Alcune aree di […]

    0 0

    “Il Messico, piuttosto che essere una nazione sottoposta alla globalizzazione, è una nazione sottomessa all’imperialismo” John Saxe Fernandez Negli ultimi tre decenni la politica estera messicana è stata duramente criticata. I forti interessi che attualmente confluiscono nei rapporti con gli Stati Uniti hanno provocato un disastro per quanto concerne una vasta gamma di prodotti industriali […]

    0 0

    1) Cos’è il TTIP “Transatlantic Trade and Investment Partnership”. Non una semplice aggiunta alle costellazione di sigle che riassumono i nomi di organismi e trattati internazionali ma quella dell’accordo per l’istituzione di un’area di libero scambio tra USA ed UE in discussione dal 2013 ed al centro del recente viaggio europeo di Obama. Quali potrebbero […]

    0 0

    Il vertice tra l’ Unione europea e i partner africani, che si è tenuto il 2 e 3 aprile scorsi a Bruxelles, ha rappresentato un passo importante nell’azione esterna dell’Unione Europea. Per comprendere la situazione attuale dei rapporti UE-Africa è però necessario sottolineare le differenze tra le politiche di cooperazione dell’Unione Europea nel tempo e […]

    0 0

    L’inserimento dei musulmani di Crimea nella Federazione (1) non dovrebbe portare sconvolgimenti particolari. Benché la comunità tatara storicamente si sia trovata su fronti contrapposti alla Russia fin dal XV secolo, divenendo anche un importante punto di riferimento per l’Impero Ottomano sul Mar Nero nel conflitto che lo vide opposto alla Russia, oggi a prevalere è […]

    0 0

    Ascoltando le ultime (contraffatte) notizie provenienti dall’Ucraina riferite dai media occidentali, non si può non fare mente locale a quanto accade in Siria da tre anni. Nello specifico, a come essi hanno presentato le parti in gioco nel paese arabo mediorientale, valutando il livello di patente contraddizione nel quale sono caduti adesso che, in Ucraina, […]

    0 0
  • 04/18/14--03:20: IL KATECHON RUSSO
  • «La punizione dei criminali di guerra avrebbe dovuto essere un atto di giustizia e non la prosecuzione delle ostilità in forme solo apparentemente giudiziarie, in realtà ispirate da un desiderio di vendetta. Anche gli Stati vittoriosi avrebbero dovuto accettare che i propri cittadini, ritenuti responsabili di crimini di guerra, venissero processati da una corte internazionale. […]

    0 0

    CAPITOLUL 2. BAZELE TEORETICE ALE LUMII MULTIPOLARE Urmare din numărul precedent Diplomaţia: antropologia şi tradiţionalismul Doar la periferia ştiinţei şi filozofiei occidentale pot fi găsite unele metode şi teorii ce ar putea servi drept suport conceptual substanţial pentru educarea unor participanţi profesionişti în dialogul civilizaţiilor. În primul rând, este vorba despre antropologia culturală şi socială1, […]

    0 0

    Intervista di Vincenzo Mungo (Radio RAI esteri) a Stefano Vernole, Vicedirettore di “Eurasia” D. Mungo: Ritiene che gli Accordi di Ginevra raggiunti tra Occidente e Federazione Russa siano provvisori o possano “tenere”? R. Vernole: Ritengo che l’azione russa in Crimea, logica conseguenza del colpo di Stato favorito dall’Occidente a Kiev, sia stata solo una mossa […]

    0 0

    La piccola Europa, ancor più piccola nella sua versione d’Occidente, assiste ora distratta, ora semplice spettatrice impotente al sorgere possente del Nuovo Medioevo preconizzato nel lontano 1923 dal filosofo russo Nikolaj Aleksandrovič Berdjaev. Un evo frenetico, in cui “tutti gli aspetti della vita andranno a collocarsi sotto il segno della lotta religiosa ed esprimeranno principi […]

    0 0

    Partea 2. GEOPOLITICA LUMII MULTIPOLARE Capitolul 1. Multipolaritatea ca proiect deschis Multipolaritatea şi „civilizaţia Uscatului” (Land Power) În acest compartiment ne vom referi la globalizare dintr-o perspectivă imposibil de adoptat din interiorul „civilizaţiei Mării”, adică din interiorul a ceea ce reprezintă nominal „lumea globală”. O astfel de optică nu este luată în seamă nici în […]

    0 0

    Partea 2. GEOPOLITICA LUMII MULTIPOLARE Capitolul 1. Multipolaritatea ca proiect deschis Urmare din numărul precedent Multipolaritatea şi înţelegerea ei teoretică Deşi în ultima vreme termenul „multipolaritate” este utilizat destul de frecvent în cadrul discuţiilor politice şi internaţionale, sensul ei este destul de diluat. Diverse cercuri politice şi analişti aparte îi atribuie sensuri diferite. Cauza acestei […]

    0 0

    Editoriali e saggi si concentrano questa settimana su tre interrogativi. Il primo è di carattere militare, ovvero quale sia, in uno scenario di scontro militare, la capacità d’urto della NATO. La risposta non è molto incoraggiante date le forti tensioni fra i membri dell’Alleanza Atlantica. Da una parte quelli storici che prediligono mantenere rapporti economici […]

    0 0

    Il 7 giugno 2014, alle ore 16,00, presso la sala pubblica dell’Associazione Nazionale Volontari di Guerra, via Duccio di Boninsegna 21/23, Milano, sarà presentato il n. 1/2014 di “Eurasia” (“Rifondare l’Unione Europea”). Interverranno Claudio Mutti (direttore della rivista) e Aldo Braccio (redattore). Associazione Nazionale Volontari di Guerra: https://it-it.facebook.com/pages/ANVG-ASSOCIAZIONE-NAZIONALE-VOLONTARI-DI-GUERRA/251050878242399

    0 0

    Un saggio di Walter Russell Mead a proposito del “ritorno della geopolitica” sul nuovo numero di “Foreign Affairs”. Gli USA trovano fastidioso che la Russia rivendichi in modo così determinato la Crimea, che la Cina voglia mantenere un controllo così ferreo sulle proprie acque territoriali, che l’Iran intenda assumere un ruolo di guida nel Vicino […]

    0 0

    I cinquecento milioni di cittadini europei chiamati al voto per il rinnovo del Parlamento Europeo che si svolgerà nel maggio 2014 stanno attraversando una delle più gravi crisi economiche dal dopoguerra, che ha portato alla disillusione verso i partiti tradizionali, colpevoli di non aver adottato le giuste misure per arginarla. L’ondata populista che in questo […]

    0 0

    Durante la cosiddetta Guerra Fredda, abbiamo vissuto in un mondo bipolare. Almeno questo era ciò che la maggior parte della gente pensava. Ma quanto bipolare era veramente? C’erano due superpotenze (gli USA e l’Unione Sovietica), con le loro rispettive aree geopolitiche di influenza (occidentale e orientale), che cercavano di controllare le risorse e la popolazione […]

    0 0

    Nel clima incandescente di questi giorni al confine orientale dell’ Ucraina, cerchiamo in questo articolo di dare un approccio generale al rapporto dell’ Unione Europea con la Russia. Mantenendo una visione d’insieme che vada oltre alla crisi ucraina, molti ritengono che il legame tra Russia ed UE rimarrà solido anche in futuro. Frédéric Oudéa, chief […]

    0 0

    In un momento altamente critico delle relazione fra la Russia e l’Unione Europea e la Nato, nel vivo di questa fiacca campagna elettorale europea, dal “pozzo” in cui mi trovo, desidero affacciare l’ipotesi, ardita in verità, di unire l’Unione Europea e la Russia, sperando che qualcuno ci mediti sopra. Un’idea che, se avviata, potrebbe modificare […]

    0 0

    La Francia non ha mai messo da parte le sue mire “colonialiste” e la cosiddetta Françafrique nel Continente africano. Osserva sempre con molto interesse le vicende politiche delle sue ex colonie nel continente nero, spesso intervenendo in prima persona. Dopo la Costa d’Avorio, la Libia, il Mali, ora tocca alla Repubblica Centrafricana, scossa da una […]

(Page 1) | 2 | 3 | .... | 6 | newer